Il Corso di Studio in Scienze Psicologiche fornisce le conoscenze di base in tutti i principali settori della psicologia (psicologia generale, psicobiologia, psicometria, psicologia dello sviluppo, psicologia sociale, psicologia del lavoro e delle organizzazioni, psicologia dinamica, psicologia clinica) da un punto di vista teorico, metodologico e applicativo. Ai corsi teorici sono affiancati alcuni laboratori (in piccoli gruppi) nei quali gli studenti possono approfondire insieme ai docenti dei percorsi di analisi e interpretazione di alcuni fenomeni psicologici.
Il CdS prevede inoltre un'attività di tirocinio, la quale offre allo studente la possibilità di integrare lo studio accademico con la conoscenza diretta dei contesti organizzativi in cui lo psicologo svolge la sua attività professionale.
Il CdS permette l'acquisizione delle competenze professionali necessarie per svolgere l'attività di collaboratore di uno psicologo iscritto alla Sezione A dell'Albo degli Psicologi. Gli ambiti di intervento sono le istituzioni pubbliche e private come la scuola, le organizzazioni produttive e i servizi di intervento clinico.
Le principali attività che il collaboratore psicologo può svolgere sono:

  • ricerca empirica e sperimentale e programmazione di interventi psicologici e neuropsicologici;
  • interventi psico-sociali e psico-educativi per lo sviluppo delle potenzialità individuali e sociali;
  • utilizzo degli strumenti appresi (colloquio, strumenti psicometrici, osservazione, ecc.) in ambito individuale, familiare, di gruppo.

Al termine del corso di Laurea, per poter esercitare la professione di collaboratore psicologo occorre sostenere un Esame di Stato e iscriversi alla Sezione B dell'Ordine degli Psicologi.

Le conoscenze e le competenze acquisite nel percorso di studio potranno essere opportunamente e specificatamente completate con il proseguimento nei CdS Magistrali.